Zatopeks + Even in Blackouts @ Punk-rock Raduno, Edonè Bergamo

Zatopeks + Even in Blackouts @ Punk-rock Raduno, Edonè Bergamo

Finalmente arrivano i giorni del punk raduno: non vedevo l’ora; peccato che un paio d’ore prima arriva una mazzata nelle palle: Danny Vapid dà buca! Non so come, non so perché ma è una notizia che affosserebbe una tigre; parto moolto scazzato…

Arrivo al raduno come al solito sul tardi e sento solo le ultime due band: per sostituire (sostituire?) Vapid degnamente (o almeno provarci) gli organizzatori sfoggiano gli Zetopeks in formazione atipica, con due terzi dei Dee Craks al basso e alla batteria e tre Zatopeks che probabilmente erano già lì.

Poco da dire: dovrebbe essere reso obbligatorio per legge che gli Zatopeks sostituiscano qualsiasi gruppo dia buca all’ultimo momento: l’energia e l’impatto della band sono veramente incredibili e mi fanno raccattare subito i coglioni che erano ancora a terra!

Iniziano dicendo “we’re Riverdales” per stemperare la tensione e poi via… il frontman lo sappiamo è un vero pazzo: tiene sempre 20 metri di filo per il microfono e salta, si muove come un tarantolato, si nasconde dietro il bassista, si butta a terra, fa stage-diving e si lancia a cantare in mezzo al pubblico, già visti più e più volte ma sempre top show. Sfoggiano classiconi come Wait for the fall, bus stop in the rain, Radio Marija,  Jumble sail e la mia preferita City lighs.

Chiudono con una meravigliosa I don’ wanna go to the party tonight tanto per farci venire la nostalgia di cosa avrebbe potuto essere…J

Poi arrivano gli Even in Blackouts, oggetto per me sconosciuto (ovviamente a parte John Jughead Pierson, bisogna presentarlo?) e il commento è: …………..boh?!!……………. non lo so, non li capisco e non saprei definire il loro genere: post-punk, rock alternativo, boh?

Racconto meglio: il gruppo è composto da un animale alla batteria che potrebbe suonare Metal senza problemi, picchia così forte che ad un certo punto gli vola via un tom (!); un altro animale al basso, un chitarrista con la faccia da pazzo e una bella ragazza con una gran voce che canta: somiglia vagamente alla tipa dei Cranberries (buttala via…). E poi c’è Jughead che sinceramente non c’entra un cazzo: sembra un intruso in un gruppo di alieni: suona una chitarra semiacustica lasciando tutto il lavoro agli altri che sono veramente dei musicisti coi controcazzi.

Lo dico con la morte nel cuore ma gli Even in Blackouts non sono il gruppo di Jughead ma hanno preso Jughead per fargli un favore!

Diciamocela tutta: se non ci fosse un membro degli S.W. li avrebbero cacciati via subito: ‘sto gruppo non c’entrava un cazzzo con ‘sto festival, ma poi…

Come tutto il mondo aspettava, preceduto da una cover della cover di I can see clearly ecco che la musica cambia: finalmente fanno gli Screeching Weasel.

L’idea è che si alternino sul palco vari componenti di altri gruppi insieme a Jughead, e gli atri Even: salgono Stefan-eno Popster, Andrea e Mass Manges, Matt Dee Crack… e fanno il delirio! Da My brain Hurts (che si poteva fare meglio) a Hey suburbia, Everynight, guest list…e lì allora si dà al pubblico quello che aspettava: e il pubblico risponde con un gran bel devasto: pogo, singalong, stage-diving e divertimento!

Considerazione finale. C’è poco da dire: la mancanza di un headliner come Danny Vapid, annunciato da mesi in pompa magna, è una terribile debacle. Non potendo venire al raduno per tre giorni di fila avevo scelto ad occhi chiusi Venerdì e Sabato, sapendolo prima avrei optato per Giovedì sera con Cj e Manges, e non solo io…

La scelta all’ultimo momento degli Zatopeks è stata del tutto azzeccata: sono una garanzia e su di loro puoi metter la mano sul fuoco.

Gli Even in Blackouts sono un gruppo rock che non ha niente a che vedere con il punk-rock raduno, avrei lasciato molto più spazio ad una all star band con cover di Riverdales e Screeching Weasel: sotto e sul palco la gente che lo avrebbe saputo fare c’era e il pubblico non aspettava nient’altro!

A domani per gli Impossibili e i Queers!!!

27tommy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *