Teenage Bottlerocket-Stay Rad!-Fat Wreck Chords

Teenage Bottlerocket-Stay Rad!-Fat Wreck Chords

Ho letto pareri del tutto contrastanti sul nuovo disco dei TBRStay rad, si spazia dal “fantastico” a “una schifezza”, io dico la mia : non è sicuramente il miglior album della band ma è un disco sicuramente promosso, solido e, a tratti veramente piacevole.

Andiamo però con ordine: si parte con you don’t get the joke! classico inizio tirato con Ray alla voce, ricorda da vicino la canzone Bottlerocket di alcuni album fa.

Poi c è Death karth, passa alla voce Kody, grande assolino, voce che sale sempre più come per dire: ” ragazzi siam tornati e siam sempre noi.”

Secondo me la forza dei TBR è sempre stata l’ alternanza tra la tamarraggine di Ray, i suoi pezzi tirati e schitarrati e la nerditudine di Kody, con la sua incredibile voce che arriva ad ottave impensabili per altri punk rockers.

Si arriva a everything to me, canzone più lunga (3 minuti circa) e una delle più significative dell’ album. Ray sfoggia inizialmente un a voce alla BIlly Idol, poi il ritmo sale con un gran ritornello strappalacrime dedicato al figlio del cantante con il ripetersi di you mean everithing to me.

SI torna poi al più classico TBR style, con ancora Kody che canta la scanzonata I wanna be your dog.

SI passa a night of knukleheads, un’ ottima traccia che inizialmente mi ricorda gli Huntingtons.

Black metal lagoon è l’ unica traccia veramente brutta, che ho skippato fin dal primo ascolto.

Anti social media porta in primo piano le chitarre; bella tirata ma melodica. La candido per esser sentita dal vivo con quel I say oh oh che fa tanto live…

Wild hair è molto cupa, il basso passa in primo piano, la voce di Kody  continua a salire, niente male!

Acid (titolo breve…) sinceramente non mi dice niente.

Kill Clint Carlin è la più tirata, molto bella, con ottimi cori oooooh.

Con I’ll Kill you tomorrow il ritmo si abbassa, non si abbassa la qualità. Ray ci piazza una strofa in spagnolo e un ottimo sassolino a metà.

A mio parere stupid Song è la miglior traccia del disco: schema semplice, ritornello che sta in testa.

A abbiamo poi little kid, dedicata al fratello Brandon, ottima canzone, ovviamente malinconica, con un solidissimo ritornello finale che continua a ripetere I can’t figure out how to be a little kid again…niente da aggiungere!

Si chiude con I never knew, ancora in classico stile TBR, un’altra traccia da ascoltare.

Insomma, come avete capito il disco è solido, non ha traccie brutte (a parte la sesta), si ascolta piacevolmente ma mancano le hit e i ritornelli che ti si ficcano in testa.

Credo proprio che i ragazzi abbiano tentato un passo in avanti senza però abiurare dalle loro caratteristiche: dietro alle canzoni si vede un lavoro; spesso le tracce partono con un ritmo e accelerano o rallentano, si evolvono con riff molto vari.

E’ chiara anche l’evoluzione delle tematiche, basta ricordare che Ray dedica una traccia al figlio ed una al fratello scomparso, e accanto a questa abbiamo I wanna be your dog e stupid Song.

Limaspettiamo tra un mesetto in Italia, intanto darei un a chance a Stay rad!

27tommy

1. You Don’t Get the Joke
2. Death Kart
3. Everything to Me
4. I Wanna Be a Dog
5. Night of the Knuckleheads
6. Creature from the Black Metal Lagoon
7. Anti-Social Media
8. Wild Hair (Across My Ass)
9. The First Time That I Did Acid Was the Last Time That I Did Acid
10. I Want to Kill Clint Carlin
11. I’ll Kill You Tomorrow
12. Stupid Song
13. Little Kid
14. I Never Knew

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *