Derozer+Persiana Jones @ Sbiellata Sanzenese

Derozer+Persiana Jones @ Sbiellata Sanzenese

Era davvero molto tempo che on uscivo da un concerto così sudato e ammaccato…ma con un bel sorriso sulla faccia!

Andiamo con ordine: partenza presto in formazione completa: io, JJ, RZR e Skalos, manca solo il buon Frankie bloccato al lavoro. Direi formazione d’assalto: e durante la serata questa si rivelerà una definizione azzeccatissima!

Arriviamo presto e presto iniziamo a trangugiare birrette, Skalos si dovrà alzare alle tre del mattino e la scusa è buona per tutti: val la pena dormire due ore?…meglio tirar la nottata! La lineup ci aiuterà nell’impresa: penso di non vedere insieme Derozer e Persiana Jones dai tempi delle Feste del raccolto al Leonka tanti tanti anni (e kili) fa (la domanda è le faranno ancora?)…

Iniziano i Persiana ma il pubblico appare molto scettico, poche persone e pochissimo movimento davanti al palco…ma che dire? I ragazzi non suonano dall’altro ieri, in 30 anni e passa di carriera han ben capito come si tiene un palco: prestazione dlla Madonna, 10 punti sopra l’ultima volta che li avevo sentiti, proprio qui, qualche anni fa.

Scaletta molto varia con pezzi più nuovi alternatia  vecchie canzoni: Seguila, Diverso da me, Brace for impact, lo ska puro di 15, la tiratissima Agarra la onda con richiesta di circle pit subito accolta: e il pubblico? la Sbiellata si accende come un fuoco; è bastato il richiamo di Silvio e la carica dei Torninesi per far partire balli, salti e poghi sui pezzi più tirati.

Ecco l’immancabile Puerto Hurraco, la fantastica un’altra vita e poi a metà concerto…sale sul palco Seby Derozer per un’incredibile versione della Nave: Silvio Seby sembrano veramente affiatati, e la visita al backstage ce lo confermerà poco dopo. Si chiude ovviamente con tremarella e la fantastica minaccia alcolica (che Beppe ci rivelerà esser la storia di una sua serata). Concerto carichissimo dove spicca la prestazione dei tre fiati ora stabilmente in formazione che esaltano le canzoni con un lavoro fantastico!

Andaiamo poi dietro al palco dove i ragazzi ci accolgono con enorme cordialità e stiamo mezz’oretta a parlare con Beppe e Bob Marini che appare in formissima: in effetti mic onferma di esser diventato patito della corsa e di aver perso almeno 20 kili…magari!!

Nel backstage ci offrono qualcosa da bere, ed ovviamente non ci tiriamo indietro…tanto che nemmeno ci accorgiamo che stanno iniziando i Rozzi…

Me ne accorgo solo quando sento le note di 144: allora volo sotto il palco e la situazione è davvero degenerata, un milione di persone e un pogo già bello cattivo!

Qui il solito dilemma: i Derozer tengono insieme almeno due generazioni di persone, di soliti i “vecchietti” come me han un pò le palle girate quando pischellini che poco hanno a che fare col punk rock gli saltano in testa e dunque fanno un pò gli snob lato palco…io devo dire che inizio con questo mood. Ascolto successi “nuovi” (cioè che hanno almeno 10 anni) tipo chiusi dentro, cuore brucia, straniero, vento..per non parlare della nuovissima Zombie!

Ma poi Seby dice: ora accendiamo la macchina del tempo!…e si inventa di fare TUTTO quell’album della Madonna che è  Alla nostra età, partendo da Equilibri instabili: equilibri instabili! forse dal vivo l’ho sentita una volta!!! Cambia tutto, mi lancio nel pogo, molti dei bimbi minchia se ne vanno…e la serata si trasforma in un delirio con io e Skalos sotto il palco a sudare come ai tempi del liceo: tg, Radio, l’affare (l’affare, la ricordate?), la bionda in 500, fino a Radio e Mururoa su cui la sala torna bollente: Fantastico!

C’è ancora il tempo per il delirio di Bar: come non amare quella canzone e No surf, per me un inno vero e proprio. Si chiude ovviamente con Alla nostra età e Branca Day: Spettacolo!!!

Siamo pieni di calci e testate, sudati fradici ma abbraccio uno sconosciuto col capellino sotto il palco, che avrà al mia età, e che capisce come è andata: Grazie!!!

Torniamo nel retro palco e Seby e Zamu doppiano al cordialità dei Persiana Jones: birrette, Jegermaister e… Skalos al lavoro e noi a dormire….

La Sbiellata si conferma, anche al decimo anniversario, un appuntamento immancabile: davvero un’atmosfera stupenda e una location della Madonna, grandi ragazzi! avanti così!

27tommy

 

One thought on “Derozer+Persiana Jones @ Sbiellata Sanzenese

  1. Dopo serate così,mi sorgono spontanee due domande
    1) dove cazzo è tutta questa gente durante tutti gli altri concerti dell’anno
    2) perché spendere migliaia di euro per mixer e fonici,per poi avere un’acustica da schifo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *