Jagger Holly+Livermores+Volkov @ Circolo Svolta Rozzano (Mi)

Jagger Holly+Livermores+Volkov @ Circolo Svolta Rozzano (Mi)

Gran serata ieri al Circolo Svolta, nella periferia più cupa di Milano!

Sistemo la famiglia (non senza qualche mugugno di quella santa della moglie) e parto con RZR per Rozzano: posto letteralmente in culo ai lupi..arriviamo che il locale è ancora vuotino. Non conoscevo il posto ma mi accorgo subito che è davvero l’ideale per un concertino del genere. Grande il giusto, palco alto ma non troppo…e soprattutto bancone lunghissimo e mega anni ’80 dove vendono birre da mezzo litro in lattina comprate all’MD! Mega punk: tutti con la lattozza sotto il palco!

Arriva il mitico Lupo con il suo socio TommyGB, sempre sorridente, e si può partire.

Il rissunto della serata potrebbe essere Ramonescore! Ramonescore! Ramonescore! Tre band che insegnano ai pischelli come si fa. Dritti, veloci e zero, dico zero, minchiate. Canzoni attaccate l’una all’altra, cambi di palco velocissimi e canonici onetwothreefour! Peccato che di pischelli ad imparare non ce ne siano: l’età media in effetti, come era apiamente prevedibile, eraassolutamente sopra i 30. Non mi aspettavo invece una risposta così sotto tono: pensavo sinceramente ci fosse più gente.Forse più che pensavo dovrei dire speravo. Niente: solite vecchie facce…

Torniamo alle band: stesso genere (o sottogenere) tre stili diversi: Volkov, due chitarre e assolini di Jughediana memoria con canzoni più costruite. Livermores: dritti e veloci come un pugno in faccia. Jagger Holly: dolci. Molto più pop-punk.

Oppure se volete, come ci ricorda il cantante dei Volkov: noi siamo quelli belli, i Livermores quelli bravi, i Jagger Holly quelli famosi!

Curiosamente i tre gruppi hanno tutti un disco realizzato negli ultimi tempi: Volkov qualche mese fa, i marchigiani e gli austriaci da qualche settimane.

Iniziano i Volkov, gruppo di facce note del milanese. Insolita formazione a cinque, con special gust il chitarrista dei Mega: mi raccontano che proveranno ad avere un chitarrista guest diverso per ogni data. Ho adorato il disco fat rich and sad e i ragazzi suonano da cazzoni quali sono. Speciani si presenta con dei terribili occhiali scuri natalizi che si illuminano di rosso con disegni geometrici…Venti minuti ottimi con vecchi e nuovi pezzi su cui spiccano guitar addict, shy guy, Rostov on the Don e poi gran finale con un’ottima I wanna be a Homosexual dei Weasel.

Secondo me i ragazzi dovrebbero crederci di più: si prendono giustamente poco sul serio, ma continuo a ritenerli davvero un ottimo gruppo: peccato non avermi fatto ‘96 me dell’ultimo album!

Anche RZR rimane colpito dalla loro prova, mi saluterà a notte inoltrata, visibilmente ubriaco, ricordandomi che i primi erano i migliori! Come non voler bene ad uno che non ama particolarmente il punk-rock ma che dice sì ad ogni trasferta che gli propongo, gli basta avere un amico e qualcosa (molto) da bere! Grande!

Tocca poi ai Livermores: scaletta che sacchegia il loro recente (e fantastico) lavoro recensito qui), dritti come bisogna fare. Summer 16, G K Commando, Bay california…Set incredibile con la chicca di un batterista della Madonna. Seguite i ragazzi, suonano moltissimo in giro e ci danno dentrpo come si deve! Veramente ottima prova!

Poi i famosi Jagger Holly, con per l’occasione un batterista italiano. Loro hanno appena sfornato un ottimo lavoro dedicato al Natale (recensito qui) e partono con molti brani di quello santa baby what do you want for Chritmas, number one of my list… per poi passare al resto. Peccato non mi facciano molto da last of the international playboy e soprattutto sober, mio pezzo preferito. Suonano un pò poco ma a me piacciono un casino, mix di pop e punk come si deve!

Insomma davvero un’ottima serata, grandi i ragazzi di Ibuyrecords…peccato ormai questo genere se lo caghino solo 30 stronzi, ma come mi han detto i Livermores fieri di essere tra gli stronzi!

27tommy

One thought on “Jagger Holly+Livermores+Volkov @ Circolo Svolta Rozzano (Mi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *