Browsed by
Mese: febbraio 2020

Andead – Old but Gold – IndieBox

Andead – Old but Gold – IndieBox

A 3 anni di distanza dal precedente disco, IV the Underdogs, tornano gli Andead, band ormai sulle scene dal lontano 2007 e con alle spalle centinaia di concerti in tutta Italia e non solo. Old But Gold è il primo EP realizzato dalla band dopo 4 LP e il primo lavoro pubblicato con IndieBox. A mio giudizio questo si può definire il disco della maturità. Non tanto perché i precedenti lavori fossero acerbi ma perché qui la band sembra trovare…

Read More Read More

the Ammonoids -Devonian-EP

the Ammonoids -Devonian-EP

Gli Ammonoids sono tipo dei fossili marini ma io direi che potrebbero essere l’ingrediente perfetto per una frittura mista di pesce in salsa punk-rock, quei bei fritti misti di paranza croccanti e saporiti che il nostro Intruder si spazzola al Ca del Baffo, mitico ristorante brianzolo sotto casa. In effetti è difficile catalogare questo Ep di sei canzoni, proprio come la frittura sopra citata si spazia moltissimo, con suoni (e sapori) per tutti i gusti. Di fondo lo definirei un…

Read More Read More

Starter Jackets – Fucked It Up For Everyone-Stardumb Records

Starter Jackets – Fucked It Up For Everyone-Stardumb Records

Starter Jackets: band con membri di Copyrights e Hospital Job. Su stardumb records: una garanzia, ce ne parla il nostro maestro Momoramone nella sua PILLOLA di MOMO: Questo EP mi piace un sacco: è potente, energetico, melodico e un po’ malinconico.  pezzi veloci, con chitarre che tirano molto e tutto il resto che spinge allo stesso tempo, voci che si alternano nei pezzi e tra le canzoni, un po’ di sintetizzatore che rende tutto un po’ più morbido. Preferisco Way…

Read More Read More

Red Light Rebels – Rewind Erase-

Red Light Rebels – Rewind Erase-

Hai presente quando il nome di una band e la copertina di un disco non ti ispirano per niente? Ecco, per me è stato così con i Red Light Rebels e il loro nuovo ep, Rewind Erase. Non davo veramente due lire a questa band, visto che tutto rimandava a sonorità post-punk o post-hardcore, veramente poco nelle mie corde. Invece la band di Cheltenham (UK), che nasce dalle ceneri di diverse band della scena inglese ed è composta da 4…

Read More Read More

The Huntingtons – ¡Muerto, Carcel o Rocanrol! – Monster Zero Records

The Huntingtons – ¡Muerto, Carcel o Rocanrol! – Monster Zero Records

Recensione a tre mani per un gruppo che si attendeva come mia nonna attende il festival di Sanremo Inizio io dicendo che il nuovo disco degli Huntingtons mi fa venire in mente quando inviti ad una partita di calcetto un vecchio amico che non vedi da tempo. Te lo ricordi bene, era un bomber; alla prima azione gli passi palla e bom! mina all’incrocio: allora pensi: eccolo, è tornato! Ma poi la partita continua e lo vedi: è appesantito, la…

Read More Read More

Green Day – Father Of All Motherfuckers

Green Day – Father Of All Motherfuckers

Senza dubbio questo è il disco più discusso del momento. Eh sì perché i Green Day questa volta l’hanno fatta grossa. Tutti siamo coscienti del fatto che la band di Oakland non è più una punk band da diverso tempo: American Idiot infatti, uscito nel 2004, li ha consacrati come rock band da stadio. Ciò che però quel album aveva mantenuto erano almeno le influenze punk e il sound che la band aveva coltivato negli anni, pur maturando e vertendo…

Read More Read More

Plastic Heads – Nowhere To Run

Plastic Heads – Nowhere To Run

Plastic Heads dal profondissimo Canada: punk rock a tutta velocità! Piede sull’acceleratore e via a tutto gas! Non sono previste soste sulle strade di Toronto, chi si ferma è un perdente! Con colpevole ritardo mi ascolto Nowhere To Run, l’album di debutto dei PlasticHeads uscito praticamente un anno fa, ed è veramente una mazzata sui denti. 10 pezzi di punk rock di strada lanciato alla massima velocità, iperattivo, senza un attimo di sosta. I PlasticHeads sono una band canadese composta da…

Read More Read More