Kamattis- Guide for a wise fall

Kamattis- Guide for a wise fall

 

A blast from Liguria!
I Kamattis sono in pista con il loro primo EP Guide for a Wise fall, proudly autoprodotto all’interno del collettivo Nopanic.

Si sa molto poco di questa band della riviera levante, una cosa però è certa: “gli piace la birra, suonare IL punk e l’amaro Camatti!” (cit.), e a noi va già bene così.

I quattro propongono un marcio streetpunk stilisticamente vicino ad Exploited, Casualties e certi Rancid, conforme anche nelle tematiche trattate, ma arricchito dalla giusta attitudine ironica a mio avviso molto italiana.

I cinque pezzi di questo EP viaggiano via abbastanza lisci: pezzi molto dritti, di cuore, con minutaggio anche di parecchio superiore ai due minuti ed arricchiti occasionalmente da qualche trovata compositiva interessante. Suonati di pancia, ma anche sufficientemente validi a livello tecnico, non mi hanno per niente stufato nell’ascolto, nonostante questo genere non sia esattamente il mio core-business.

Produzione direttamente proporzionale all’attitudine direi molto apprezzabile, specialmente dal pubblico a cui questo tipo di band si rivolge: poche seghe mentali e molto fegato. Un disco che ti arriva dritto dritto nello stomaco e ti ronza nelle orecchie.

Da migliorare forse un pochino l’inglese, ma si tratta solo di un piccolo consiglio costruttivo: un dettaglio insomma che si perde in un mare di buone idee. Pensare anche a qualche pezzo in italiano è così fuori luogo? Io non credo! Potrebbe essere divertente.

Il disco è disponibile su Bandcamp (qui) in digitale e in CD tramite contatto diretto con la band oppure, ancora meglio, al banchetto del merch, dato che finalmente la stagione è ricominciata!

Nel complesso direi un buon debutto: band da sostenere e da tenere d’occhio.

Reeko

Tracklist
1. Priest goes to prostitutes
2. AKILLER
3. Butthead
4. Boring people have more fun
5. Guide for a wise fall

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.