Browsed by
Tag: Frankie

Punk Raduno: commenti (parte III-fine)

Punk Raduno: commenti (parte III-fine)

Markez Markez 1-Performance top: Creeps acustici & elettrici, Avengers, Dan Vapid. 2-Rimandati: gusti a parte tutti hanno suonato bene sul palco. 3-Big surprise: Werecats super divertenti, il gorilla dei Nimrods che fa stage diving, Senzabenza per il loro show più tirato che abbia mai visto, il cane gigante. 4-Band che purtroppo ti sei perso: ho scoperto oggi da un video un pregevole acustico del signor Dan Vapid (probabilmente stavo bevendo in giro con qualcuno dei Proton Packs). 5-Band che vorresti…

Read More Read More

Aurevoir Sofia – Demo

Aurevoir Sofia – Demo

Nuova band dalla periferia nord di Milano e sono belli incazzati! Gli Aurevoir Sofia (riferito alla città – qualcuno proponeva di metterci un accento!) nascono dalle ceneri dei Moving To Eliot con una nuova sezione ritmica. Nonostante il nome della band e le immagini facciano pensare ad una band emo o post-qualcosa, le coordinate musicali dei cinque sono quelle dell’hardcore melodico. Con hardcore non intendiamo tanto quello americano tutto muscoli à la Madball e Sick Of It All, quanto piuttosto…

Read More Read More

Punk Rock Raduno @ Edonè Bergamo (Giovedì)

Punk Rock Raduno @ Edonè Bergamo (Giovedì)

Serata strana questa prima del Punk Rock Raduno (non conto la Welcome night di Mercoledì sera) : suonano tre band ma devo essere onesto; non conosco nemmeno una canzone dei the Creeps e di solito il mio approccio è questo: se conosco un gruppo bene, altrimenti non ho voglia di studiarmi le canzoni; se mi colpiscono li sentirò poi…non come altri che si preparano per sapere i pezzi e far bella figura sotto il palco col ditino alzato! In realtà…

Read More Read More

Ska-P + Zebrahead + Vallanzaska @ Carroponte, Sesto San Giovanni

Ska-P + Zebrahead + Vallanzaska @ Carroponte, Sesto San Giovanni

In una Milano soffocata da una caldazza degna della savana africana, l’unica cosa da fare è dimenticare tutto con un bel concerto al Carroponte! Se poi a presenziare alla serata ci sono band del calibro di Ska-P, Zebrahead e Vallanzaska, il divertimento è assicurato!   VALLANZASKA La band milanese certamente non ha bisogno di presentazioni, anche se l’affluenza di pubblico è piuttosto scarsa, considerato il fatto che l’evento è andato vicino al sold-out. Geniale l’idea di salire sul palco in…

Read More Read More

SMALL THING – SMALL THING – Flamingo Records

SMALL THING – SMALL THING – Flamingo Records

Album di debutto per questo quartetto proveniente da Genova, che pubblica il lavoro per la Flamingo Records, ormai punto di riferimento della scena della costa nord-occidentale. Le coordinate sono quelle del melodic hardcore: pezzi veloci, con momenti al fulmicotone e aperture melodiche. Sulla loro pagina facebook questi sono le band che citano come loro influenze: “Nofx, Pears, Bad Religion, Exploited, Lagwagon, Rancid, Renato Zero” e in effetti queste le sonorità che emergono ascoltando il disco. La voce di Monica, roca e sgraziata, ricorda in…

Read More Read More

NEW FOUND GLORY – FROM THE SCREEN TO YOUR STEREO 3 – HOPELESS RECORDS

NEW FOUND GLORY – FROM THE SCREEN TO YOUR STEREO 3 – HOPELESS RECORDS

“Ops, they did it again!” Dopo il primo pubblicato nel 2000 e il secondo nel 2007, i New Found Glory fanno uscire il terzo capitolo della serie From The Screen To Your Stereo, album di cover delle colonne sonore dei film. Direi che la band non ha bisogno di presentazioni, essendo attiva dal 1997 e avendo ottenuto un discreto successo all’inizio degli anni ’00, grazie soprattutto all’album Sticks And Stones. Non sono un grande amante degli album di cover perché solitamente stancano dopo poco. I…

Read More Read More

Zachary – D20 System Failed Youth – Lostdog Records

Zachary – D20 System Failed Youth – Lostdog Records

Gli Zachary, trio di San Mauro a Mare (FC), pubblicano questo EP di 4 tracce per la Lostdog Records, ottima etichetta nostrana della zona di Forlì. “Decadente” è il termine che mi salta in mente per descrivere il loro sound: melodie nostalgiche e tendenzialmente tristi, velocità media dei brani e soprattutto voce rauca e stridula (quasi Black Metal) che fa da contrasto. La parte melodica convince, i ritornelli sono di quelli giusti e i pezzi funzionano bene. A mio parere però la voce non supera la prova. Intendiamoci, stiamo…

Read More Read More

Barren Marys – Wired wrong – Frankensense records

Barren Marys – Wired wrong – Frankensense records

Se già conoscete i Barren Marys, punk band di Philadelphia, allora significa che siete davvero sul pezzo sui gruppi d’oltreoceano. Personalmente non avevo mai sentito parlare di questo quartetto e quando ho scoperto che sono attivi già dal 2014, hanno già pubblicato 2 album (più qualche singolo e 7 inches) e hanno una loro etichetta, la Frankensense Records, ammetto di essermi sentito un po’ ignorante. Anche perché, appena faccio play, quello che sento non mi dispiace affatto! Formazione classica a quattro con…

Read More Read More

Sick of it all + My own voice + Toxic youth @HT Factory Seregno (MB)

Sick of it all + My own voice + Toxic youth @HT Factory Seregno (MB)

Un concerto dei Sick Of it All è un po’ come una riunione di famiglia! Incontri vecchi amici e sai cosa aspettarti e la band di NYC non delude mai! Se poi ci aggiungi due gruppi in apertura con i controcazzi e una location degna del loro nome, allora la serata può essere davvero memorabile! I My Own Voice salgono sul palco alle 22 e questo li aiuta ad avere un pubblico almeno decentemente numeroso: circa una cinquantina di persone. La band compie quest’anno…

Read More Read More

Pup – morbid stuff – Little dipper + Rise records

Pup – morbid stuff – Little dipper + Rise records

Terza uscita discografica per i PUP, band di Toronto che negli ultimi anni si è fatta notare e apprezzare un po’ dovunque. Il disco esce per Little Dipper, la nuovissima etichetta discografica della band, in collaborazione con Rise Records, che ormai non sbaglia un colpo. I PUP sono contraddizione e divertimento. Contraddizione perché i temi affrontati in Morbid Stuff, come suggerisce il titolo, sono tutt’altro che allegri: si va dalla depressione alla morte. Questi però vengono affrontati dai nostri in modo totalmente leggero dal punto…

Read More Read More