CITY MOUSE + MURDERBURGERS @ Ligera, Milano – 11/10/18

CITY MOUSE + MURDERBURGERS @ Ligera, Milano – 11/10/18

Frankie va a sentirsi una bella I Buy Records night al Ligera…

Giovedì sera, serata piovosa a Milano. Al Ligera suonano due gruppi a me praticamente sconosciuti (e ammetto la mia ignoranza): i Murderburgers, sentiti di sfuggita su Spotify, e i City Mouse, mai sentiti neanche di nome. Il motivo di questo tour insieme è uno split recentemente pubblicato per It’s Alive Records.

Ad aprire la serata dovevano esserci i nostrani The Ferrets, ma purtroppo all’ultimo hanno dato forfait causa malattia di due membri su tre (non vediamo l’ora di sentirli in altre occasioni).

I Murderburgers aprono la serata davanti a, esagerando, 20 presenti. Ed è un peccato perché il trio scozzese merita veramente. La band si dedica a un pop/punk veloce, diretto ma con un pizzico di melodia in più che dona al suono un elemento distintivo rispetto ad altre band.

Il trio suona senza mai fermarsi e regala emozioni non indifferenti. Il cantante/chitarrista/mente della band ci sa fare con lo strumento e anche con la voce. Il batterista, a parte un errore ad inizio set, è una macchina e pesta giù duro e anche veloce, disseminando chicche lungo la scaletta. La bassista Noelle con i suoi cori supporta molto bene Fraser nella parte del cantato. Tra l’altro lei ufficialmente non fa parte della band ma la segue nei tour extra UK perché il bassista ufficiale suona solo ai concerti locali e non gli piace girare troppo in tour.

Il concerto scorre via liscio senza interruzioni e in poco più di mezz’ora si conclude davanti a (per fortuna) una quarantina di persone.

Prova superata a pieni voti per i Murderburgers che sicuramente, almeno per il sottoscritto, entreranno nella playlist degli ascolti per un bel po’.

Per i City Mouse è la prima volta nel Bel Paese e infatti si percepisce una certa timidezza nei confronti del pubblico. Si può certamente affermare non siano degli animali da palcoscenico, però si può altrettanto certamente affermare che i tre californiani siano dei musicisti talentuosi! La voce della cantante Miski è profonda e alterna momenti più tranquilli con altri più aggressivi. Il bassista Nich è veramente bravo e arricchisce con  fraseggi efficaci la musica dei compagni. La batterista Mandy, di recente approdo nella band, è veramente particolare: le sue espressioni mentre suona sembrano di chi si sia seduto davanti alle pelli senza la minima idea di quello che sta facendo. Invece fin da subito si rivela essere un’ottima batterista, che riesce a sorprende in diversi passaggi.

Anche il concerto dei City Mouse scorre senza troppe pause e il pubblico sembra apprezzare le sonorità riconoscibilmente californiane ma non troppo banali e ripetitive.

Il concerto si conclude e io torno a casa con 2 band in più da tenere sott’occhio.

Un grazie particolare alla No Reason Booking, che ultimamente sta portando in Italia diverse band meritevoli e assolutamente da scoprire.

Frankie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *